Verità e Fede: alla ricerca di Dio - Zampadicapra

Zampadicapra
Vai ai contenuti

Gen 5:3

Zampadicapra
Pubblicato da in Discendenza di Adamo · 1 Agosto 2021
3 Adamo aveva centotrenta anni quando generò un figlio a sua immagine, secondo la sua somiglianza, e lo chiamò Set.
L’osservazione da me sollevata al (Gen 4:25) potrebbe avere il suo valore, poiché Adamo genera il suo terzo figlio all’età di centotrenta anni, sempre che il tempo all’epoca fosse misurato con gli stessi criteri di oggi. Dubito sia così, penso invece che il narratore a un certo punto, non ne conosco la ragione, pensò di dare un altro figlio ad Adamo, magari a titolo di risarcimento per la perdita di Abele. Nel frattempo, cioè da che nacquero Caino e Abele, con Eva, Adamo avrebbe potuto generare decine di altri figli, giacché la nascita di Set dimostra che Adamo alla veneranda età di centotrenta anni era ancora fertile. Allora, come mai attese tanto per avere un terzo figlio? Contravvenendo in parte il precetto (Gen 1:28) ...e Dio disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi; in tutto questo non possiamo sapere se fosse veramente trascorso molto tempo, dal momento che ignoriamo l’età di Adamo quando Caino e Abele furono concepiti, e poi come accennato in precedenza, che misura poteva a vere il tempo all’epoca dei fatti? Risulta poi singolare l’espressione già nota in (Gen 1:26) ...immagine, secondo la nostra somiglianza...: Dio fece a propria somiglianza Adamo e Adamo Set. In questo a Eva non viene riconosciuto alcun ruolo, neanche quello di madre. Ancora una volta, non l’uomo, ma il maschio viene posto al centro della scena.



Nessun commento

Torna ai contenuti